28/06/2022

THAILAND DAILY

NEWSPAPER / MAGAZINE / PUBLISHER

terremoto-firenze-:-“oltre-una-trentina-di-scosse-finora”.-la-geotermia-in-toscana-e-un-problema?

TERREMOTO FIRENZE : “OLTRE UNA TRENTINA DI SCOSSE FINORA”. LA GEOTERMIA IN TOSCANA È UN PROBLEMA?

Da ieri pomeriggio nella zona si succedono una serie di movimenti tellurici. Tanta paura ieri a Firenze e nelle sue colline a Sud per una sequenza sismica con epicentro tra Impruneta e San Casciano Val di Pesa (profondità 9km). L’ultima, di magnitudo 3.4, è stata avvertita alle 22.14 a Firenze e in provincia. Secondo un esperto INGV: “Firenze è tra due fuochi, e sta peggio di Roma”. Intervista al sismologo INGV Gianluca Valensise

E deve venire in mente, considerando il fatto che un particolare tipo di produzione di energia “pulita” viene applicato e ampliato in Toscana. E’ di pochi giorni fa la notizia, che il governatore Giani  vuole per il territorio  più geotermia. IL MOVIMENTO NO GEOTERMIA la pensa diversamente. Giusto ieri un punto a favore delle loro iniziative in zona Toscana. 

Oltre alla devastazione del paesaggio in una delle zone più apprezzate d’Italia, un altro punto di discussione è la domanda: c’è una connessione tra l’uso della geotermia e i terremoti? La geoingegneria ha molte facce. Solo per la cronaca, esistono terremoti artificiali di diversa origine. Può anche essere un’arma.

Qualche mese fa….

Geotermia ed EGS: la sismicità indotta dalle operazioni geotermiche

1 Luglio 2021

Introduzione 

Da qualche anno la produzione di energia elettrica attraverso la coltivazione della risorsa geotermica ruota intorno ai cosiddetti EGS (Enhanced Gethermal System), sistemi geotermici nei quali l’intervento tecnologico mira ad incrementare il rendimento delle centrali geotermiche nella produzione di energia elettrica.

Il 26 giugno 2021 alle ore 03:00 (UTC) un evento sismico di ML 3.9  (https://renass.unistra.fr/fr/evenements/fr2021gthfmw/ ha colpito l’area circa 10 km a nord di Strasburgo, in prossimità di un campo geotermico di tipo EGS, nel quale già nel dicembre del 2020 si era verificato un terremoto di magnitudo M=3.3. In quella occasione la prefettura del Basso Reno aveva sospeso tutte le attività del campo  (https://www.francebleu.fr/infos/societe/geothermie-profonde-tous-les-projets-sont-a-l-arret-declare-la-prefete-du-bas-rhin-1607534951) dopo aver riscontrato delle deviazioni importanti fra le attività pianificate e quelle realmente effettuate ed il sospetto di una relazione diretta tra attività di iniezione di fluidi nel sottosuolo e sismicità (https://www.thinkgeoenergy.com/developer-addresses-seismicity-concerns-related-to-alsace-geothermal-project/).

Questo evento ha avuto vasta eco anche sui media italiani e ha fatto riemergere  discussioni sull’opportunità e sostenibilità della coltivazione della risorsa geotermica in un contesto in cui il concetto di transizione ecologica trova, per fortuna, sempre più spazio nella discussione sociale e politica.

La ricerca e l’energia geotermica

Il cammino verso la ricerca e l’utilizzo sostenibile di forme di energia alternative agli idrocarburi è da sempre arduo e costellato di campi sottratti alla coltura di prodotti agroalimentari d’eccellenza in favore di distese luccicanti di pannelli solari, o da gigantesche pale eoliche che segnano il profilo delle colline di gran parte del nostro territorio. In questo percorso che la scienza e la società stanno facendo, la geotermia ha assunto un ruolo determinante. La geotermia infatti rappresenta una fonte di energia rinnovabile che può essere trovata in abbondanza, anche se solo una piccola parte dell’energia geotermica viene convertita in energia elettrica. Ciò nonostante, la capacità di produzione negli ultimi decenni è cresciuta notevolmente tramite l’installazione di nuove e più performanti centrali geotermiche. In Italia la produzione di energia elettrica è concentrata principalmente in Toscana e soddisfa oltre il 30% del totale della domanda di energia elettrica a livello regionale (oltre 700 MegaWatt (MW)) e rappresenta circa l’1,8% della produzione totale nazionale (https://www.irena.org/-/media/Files/IRENA/Agency/Publication/2021/Apr/IRENA_RE_Capacity_Statistics_2021.pdfhttps://download.terna.it/terna/0000/1089/73.PDF). 

CONTINUA https://ingvterremoti.com/2021/07/01/geotermia-ed-egs-la-sismicita-indotta-dalle-operazioni-geotermiche/

IMPORTANTE!: Il materiale presente in questo sito (ove non ci siano avvisi particolari) può essere copiato e redistribuito, purché venga citata la fonte. NoGeoingegneria non si assume alcuna responsabilità per gli articoli e il materiale ripubblicato.Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

Comments

be the first to comment on this article

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Take Me Top